Banche in Crimea: Arrivederci, soldi

4
2180
Банки в Крыму: прощай, деньги

Se la banca apre la sua suddivisione strutturale in Crimea, significa, più probabile, depositanti a perdere i loro soldi. Anche se essi stessi al territorio occupato non hanno la minima relazione. Solo banche in Crimea — viva.

E non è nemmeno che, che tali enti creditizi sono a rischio più velocemente possibile per ottenere sotto sanzioni e perdere i loro beni all'estero. Come regola, in Crimea va quelli, che non hanno nulla da perdere. Detto questo inconfutabilmente statistiche TSB per licenze degli enti creditizi.

Banche in Crimea: Statistiche

Il picco di popolarità per gli enti creditizi dalla Russia ha raggiunto la penisola 2014 anno. Controparti non solo miope anche inganno sul poco costoso, Anche se estremamente scarsa qualità vacanze. Universal non ha aggirato l'euforia e finanzieri.

Al momento della cattura in Crimea lavorato ordine 70 Organizzazioni di credito ucraino. Tuttavia, la Banca nazionale dell'Ucraina ha proibito a istituzioni finanziarie forniscono servizi nel territorio temporaneamente occupato. Di conseguenza, sono andati tutti. E come è sembrato a molti, sede vacante lasciato vacante.

Solo due istituti di credito, originariamente registrato il territorio di Crimea, non inviare una soluzione: Sebastopoli mare banca e la banca di sviluppo regionale di Mar Nero (CHBRR). Entrambi hanno perso la licenza quasi immediatamente ucraino.

A un certo punto si aprono le loro forze in Crimea 31 Banca della Russia paese aggressore. Anche se, che le loro azioni rientrano più direttamente le sanzioni internazionali. Forse, qualcuno sembrava, che tutto sarà. Sperando per un tradizionale russo AVOs. Ma come regola, fin dall'inizio il caso altrimenti.

Chi lavora in Crimea

Banche in Crimea sono prima di tutto, quelle organizzazioni, quale, in generale, Hai niente da perdere. Tra i pionieri erano"Russia», uno dei primi argomenti sanzioni, Secondo una serie di MEDIA, Presidente della banca di tasca. Così come RNCB, a quel tempo, di proprietà di Gruppo VTB e venduto dalle autorità locali nella penisola.

La seconda e più popolare categoria degli enti creditizi, podavšihsâ in Crimea è banche inizialmente piccole e ombreggiate. Quelli, che inizialmente non è tutto bene andato con reputazione e deliberatamente venuto ai problemi con controller.

Può essere, molti di loro contato su qualche indulgenza da parte delle autorità russe e la banca di Russia. Speravo che qualcuno, che qualsiasi trasgressione, grandi e piccoli, occhi chiusi.

Ma come risultato di 31 Banca in Crimea all'autunno 2016 anni lasciati solo 14. Le statistiche dimostrano che, che nel corso del tempo 15 istituti di credito hanno perso le licenze. E il totale dei pagamenti è già valutati dall'agenzia assicurazione deposito circa 3,5 miliardi di rubli. Ma questo è, a quanto pare, Non è così tanto rispetto ad 100 miliardi di dollari in sovvenzioni.

Banche in Crimea e soldi persi

Tutto questo suggerisce che la, banche in Crimea, tra sé e la penisola, e Sebastopoli città con condizione speciale è per definizione non affidabile. Qualsiasi investitore è più, rispetto 50% possibilità di coda per ricevere i pagamenti dal fondo di assicurazione.

Probabilità, che le banche verrà sotto sanzioni in Crimea non è nemmeno una possibilità, La presente garanzia. Quindi tenete conti in questi valuta di istituti di credito – Si può prendere la follia finanziaria.

Inoltre, tali fondi, finanzieri hanno già dimostrato di essere congelati all'estero conti di corrispondenza è tuttavia, ancora preso in considerazione secondo le istruzioni della Banca centrale come beni immobili. Ma questo non significa, che mai saranno in grado di tornare. Perché l'attuale governo per restituire rubati dall'Ucraina mentre anche non andando.

È solo una questione di tempo, tale agenzia di assicurazione di deposito viene fornito abbastanza soldi per pagamenti correnti. Risorse mancanti fino al, Mentre il fallimento non ha preso massiccio. E nel caso di un denaro di panico bancario su vasta scala chiaramente a tutti non sarebbe.

Da qui è possibile effettuare una triste conclusione: con le banche in Crimea è meglio non fare confusione. E ancora di più, Se un ente creditizio apre la sua suddivisione strutturale, Si consiglia di chiudere il conto e in generale stare lontano da esso.

4 RECENSIONI

  1. Sì, rapidamente la stessa euforia. La parte triste di tutto, senza banche – Nessuna economia, la verità del vecchio, come il mondo. Vero, ha dovuto sentire il parere della, che nessun banche, Né le località ci sono, in linea di principio, non dovrebbero essere, solo le basi militari. Forse è una politica deliberata su spremitura finanzieri dalla Crimea.

  2. Non preoccupatevi ragazzi. Che è già 2,5 anno Crimea è vivo e fiorente con le rimanenti banche. Senza banche – No “il sistema circolatorio” il territorio della. Abbiamo vissuto 3 del mese presso la udiranija di banche ucraine del momento – Questo crollo. Bene abbiamo bailed banca CHBRR – vita è iniziata e siamo vivi. Sì, lasciato il nostro hryvnia e depositi e saldi dell'Ucraina. Ma è rimasto ucraino immobiliare sul territorio di Crimea. Grazie alla testa della Crimea Serhiy Valeriyovych Aksenova – Ci veniamo rimborsati fino a depositi, speranza e recupero dei fondi sui conti. Da solo avrebbe preso il via da qualche parte Aksenova con.. il “aumentare” dalla Crimea. Main – il mondo e il sole in Crimea

LASCIARE UN FEEDBACK

Accedi utilizzando: